AVVISO REGIONE ABRUZZO PER L’ACCESSO DA PARTE DEI NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONE DI PARTICOLARE DISAGIO DERIVANTE DALL’EMERGENZA COVID-19 AL CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI BENI DI PRIMA NECESSITA’ DI CUI ALL’ART. 2, CO. 1, LETT. d) DELLA L.R. 9 del 6 APRILE

Dalla mezzanotte di oggi, 17 aprile 2020, è possibile partecipare al bando indetto dalla Regione Abruzzo per l'accesso da parte dei nuclei familiari in condizione di particolare disagio derivante dall'emergenza Covid-19 al contributo per l'acquisto di beni di prima necessità di cui all'art. 2, co.1, lett. d) della L.R. 9 del 6 aprile 2020.

La deve essere prodotta, inderogabilmente entro le ore 23.59 di giovedì 23 aprile,  esclusivamente attraverso la piattaforma telematica della Regione Abruzzo, all’indirizzo internet:

https://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/2020-04-covid-beni-necessita

Allo stesso indirizzo è possibile scaricare tutta la documentazione relativa all'avviso.

Il contributo è riconosciuto ai nuclei familiari i cui componenti siano in possesso dei seguenti requisiti:
  • essere cittadini italiani o di uno Stato dell’Unione europea, ovvero stranieri che rientrano nelle fattispecie previste dall’allegato al comunicato;
  • i richiedenti il contributo devono essere residenti in Abruzzo al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell'erogazione del beneficio, in modo continuativo;
  • il valore complessivo, alla data di pubblicazione delle legge regionale (7 aprile 2020), dei depositi presenti sulla totalità dei conti correnti bancari e/o postali intestati ai componenti del nucleo familiare (per la quota parte nel caso di conti correnti cointestati con soggetti non appartenenti al nucleo familiare) e degli strumenti finanziari dagli stessi posseduti/sottoscritti (salvo buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori), non può essere superiore a 2.000 euro, incrementato di 1.000 euro per ogni componente il nucleo familiare successivo al secondo, fino a un massimo di 5.000 euro;
  • i beneficiari non possono essere titolari, a pena di esclusione, della nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego (NASpI) e dell'indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata (DIS-COLL), ovvero del reddito di cittadinanza;
  • non possono essere titolari, a pena di esclusione, di reddito da lavoro subordinato pubblico o privato (ad esclusione di pensione), ovvero di altre forme di sostegno economico o al reddito erogate da enti pubblici (ad eccezione del contributo di solidarietà alimentare erogato dal Comune ai sensi dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile 29 marzo 2020, n. 658).
 
Alla domanda devono essere allegati:
  • l’autocertificazione da parte del soggetto richiedente attestante il possesso dei requisiti richiesti;
  • la fotocopia dei documenti d’identità in corso di validità del richiedente e di tutti i componenti il nucleo familiare (esclusi i minori);
  • la fotocopia del codice fiscale e per i soggetti stranieri la fotocopia del permesso di soggiorno.
 
Per verificare il possesso dei requisiti di accesso è possibile compilare l'apposito modulo all'indirizzo:
 
Sulla base del numero delle domande pervenute, la Giunta regionale si riserva di determinare, con successiva deliberazione, l’entità del contributo da erogare a favore dei nuclei familiari appartenenti a una o più categorie. L’erogazione del contributo non tiene conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande.
Al termine dell’istruttoria, la Regione provvederà ad accreditare il contributo direttamente sul conto corrente bancario o postale indicato nella domanda dal nucleo familiare richiedente. L’erogazione del contributo avverrà fino ad esaurimento delle risorse disponibili, pari a 5 milioni di euro.
Dopo l’erogazione dei contributi verranno effettuati controlli sulla veridicità delle domande anche avvalendosi del supporto della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle entrate attraverso la stipula di appositi protocolli d’intesa.

Provvedimenti attualmente vigenti approvati dal Governo e dalla Regione Abruzzo in seguito all'emergenza sanitaria internazionale

Di seguito il link della pagina dedicata del sito ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri contenente i provvedimenti attualmente vigenti, approvati dal Governo in seguito all'emergenza sanitaria internazionale:

http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus-la-normativa/14252

 

Modulo per gli spostamenti, scaricabile dal link:

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/nuovo_modello_autodichiarazione_26.03.2020_editabile.pdf

 

Per consultare le FAQ relative alle misure adottate vai alla pagina:

http://www.governo.it/…/decreto-iorestoacasa-domande-…/14278

 

Per conoscere le Ordinanze, le Circolari e le Comunicazioni adottate dalla Regione Abruzzo vai alla pagina:

http://www.regione.abruzzo.it/content/ordinanze-circolari-comunicazioni

Ordinanza n.12/2020

Con Ordinanza n. 12 del 13 aprile 2020, il Sindaco ha prorogato l'efficacia delle misure restrittive e di contenimento, di cui alle precedenti Ordinanze Sindacali nn. 4/2020, 5/2020, 6/2020, 8/2020, 9/2020, fino al 3 maggio prossimo.

Scarica qui il provvedimento.